La ricostruzione del bagno – materiali per le pareti

 

Certamente nel processo dell’arredamento del bagno il rivestimento delle pareti e una delle tappe iniziali, le più essenziali senza di cui sarebbe difficile procedere. Ci sono tanti modi per adattare le mura con lo scopo di creare un ambiente del bagno idoneo, comodo e gradevole, a partire dalle classiche piastrelle, per finire con i tessuti resistenti all’umidità, all’acqua ed all’altri fattori potenzialmente dannosi dell’ambiente bagno.

Il panoramico dei materiali per le pareti da bagno

Iniziamo con il materiale più semplice, ovvero la tinta. Quasi in ogni bagno troveremo un posto che e coperto solamente con la tinta, sia bianca, sia di un colore più vivace e di fantasia. La tinta resta il materiale univerale per arrendamento del bagno, essendo oggi più che mai un materiale in grado di resistere diversi fattori meccanici e chimici che potrebbero danneggiarlo (la pulizia con l’acqua, l’afa ecc.). Dopo la tinta, ma spesso in accompagnamento a quella precedente, vanno le piastrelle/mattonelle che sono un’altra soluzione semplice per il rivestimento delle pareti, alla volta resistenti, belle e semplice da pulire senza troppi sforzi. Le mattonelle possono essere fatte di vari materiali, come la porcellana o il vetro, e quindi possono servire anche a creare una composizione di fantasia. Questo tipo di materiale certamente potrebbe rendere il nostro bagno un luogo originale e perfettamente adatto alle condizioni come la presenza dell’acqua, il calore, l’afa ecc. Dopo le piastrelle arrivano le soluzioni più alla corrente, cioè  varie resine, di diversi colori e vari tipi di superficie, ma anche la carta da parati che e ormai resistente ai fattori dannosi tipici del bagno che sono già stati menzionati. La carta da parati è una soluzione specialmente interessante, visto che permette spesso di portare dentro al bagno un certo motivo che ci piace, ad esempio un dettaglio di qualche foto o altro tipo di immagine. Può essere un semplice ma efficace veicolo del nostro gusto estetico riguardo alla camera da bagno, permettendoci di personalizzare questo ambiente ad un livello considerevole. Le resine invece possono essere un’alternativa alle piastrelle, essendo un materiale che copre le pareti in un modo simile, cioè in qualche modo più solido che la sola tinta, ma senza perdere un uguale potenziale estetico. In altre parole, utilizzando questo tipo di materiale ci si può creare un ambiente bello e fine e perfettamente preparato alle condizioni della camera da bagno.

Il nuovo bagno – comodo, resistente, personalizzato

La ricca scelta di materiali da arredamento delle pareti che troviamo nel mercato oggi regala un’opportunità di creare tantissime combinazioni interessanti dal punto di vista di estetica così come da quello della pura praticità dell’ambiente bagno. Possiamo scegliere da diversi materiali di miglior qualità che ci permettono di costruire luoghi raffinati, comodi, accoglienti e resistenti ai fattori nocivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.