Le piante per il bagno

Le piante nel bagno possono introdurre tanti effetti benefici, come il miglioramento della qualità d’aria e della circolazione. Peraltro possono servire ad introdurre un’aria speciale al nostro bagno senza che ci si debba fare troppi sforzi o spese enormi. Le piante serpenti, le orchidee o i cactus sono le specie che creano un ambiente fresco e fine, e alla volta comodo ed accogliente. Ecco certe idee che riguardano la scelta delle piante per il nostro bagno.

I fiori per un bagno buio e umido
Tra le specie che stanno benissimo nei posti dove c’è penombra troviamo ad esempio le orchidee. È una specie che sta apposta lontano dai raggi del sole, ma nondimeno richiede certe cure speciali dell’innaffiamento, per il quale ci vogliono c. 30 minuti ogni settimana. È una durata del tempo che la fioriera dovrebbe stare immersa in acqua. Grazie ai suoi bellissimi e numerosi fiori di molte sfumature (bianco, giallo, rosa ecc., anche blu – ma superficiale), al fusto arricciato e le foglie di bellissimo verde intenso, le orchidee possono abbellire ogni tipo di ambiente. Sono piante ideali da mettere in una fioriera per terra o da posare sulla mensola. Un’altra specie che sta apposta in bagno piuttosto buio, è l’aglaonema (in vero è una famiglia di piante di questo nome comune). Le grandi ed impressionanti foglie verdi a forme di cuore sono un tratto tipico di questa specie. Sono peraltro decorate di macchie di colore bianco o crema. È una pianta che può arrivare all’altezza di c. 80-90 cm e che sta benissimo sia messa per terra, sia sullo scaffale.

Le specie per un ambiente chiaro e secco
Tra le piante che non richiedono troppe cure e che stanno apposta anche negli ambienti secchi ci sono le piante grasse, quali ad esempio i cactus. Queste piante hanno bisogno di scarse quantità di acqua e tollerano bene i posti con pieni di luce del sole. Hanno grandi valori decorativi. Sono semplici nel mantenimento, vengono di diverse misure e forme. Secondo la specie, più o meno grande, è possibile tenerle in fioriere per terra o sullo scaffale. Sono spesso specie senza fiori, quindi restano un’opzione piuttosto essenziale, ma sempre raccomandabile per il bagno. Un’altra specie che sta bene in un ambiente simile è la pianta serpente, che in genere può stare bene senza troppa attenzione a lungo tempo. Non richiede troppe cure o molta luce, ma rimane una bella piantina semplice che può costituire un bel punto verde dentro al nostro bagno.

Un consiglio prima di scegliere
Le piante possono abbellire ogni ambiente bagno. Ci sono tante specie che richiedono diverse condizioni e che stanno apposta in posti vari, sia in una camera calda e buia, sia in un luogo pieno di luce e ad aria secca. Le condizioni della sono importanti nella coltivazione delle piante e prima di sceglierne una bisogna sempre sapere, se quella che vorremmo introdurre al nostro bagno potrebbe adattarsi al suo ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.